ASSOCIAZIONE
CASA FAMIGLIA
LODOVICO PAVONI


Premi qui per tornare alla pagina principale

FESTA DEI POPOLI


Festa dei popoli.
Urgente missione della Chiesa


Nell’epoca del villaggio globale con l’aumento della mobilitÓ delle persone, delle comunicazioni, della finanza, antiche e nuove barriere rischiano di dividere ancora persone e popoli su base sociale, etnica e religiosa.

La parrocchia di S. Barnaba in sinergia con la Casa famiglia Lodovico Pavoni considera urgente il servizio per un rinnovamento della propria missione nell’offrire la buona notizia ”Senza Confini” alle persone e popoli del territorio.

“Popoli tutti lodate il Signore” Ŕ la “globalizzazione perspicace di Dio”.
Sono popoli quelli connotati da confini geografici, linguistici, semantici, religiosi, culturali. 
Sono popoli i vari gruppi di aggregazione per motivi e obbiettivi in comune.
Dove due o tre sono riuniti Ŕ popolo.
E’ popolo il mondo dei giovani come quello degli anziani, dei lavoratori, delle famiglie e cosi via… all’infinito.

Ci sono popoli di breve o lunga durata e ognuno di noi pu˛ appartenere a diversi popoli e divenirne soggetto, protagonista e beneficiario.
Proprio per questo nostro appartenere a diverse realtÓ fa di ciascuno di noi uomini e donne di comunione e potenziali attori per un futuro di rispetto reciproco e costruttori del villaggio “senza confini”

Domenica 11 ottobre in occasione della celebrazione della prima santa messa di Padre Giampiero, sacerdote al seguito di San Francesco che fu precursore e sostenitore per la pace fra tutti i popoli si Ŕ aperto un cantiere invitando i “vari popoli” del territorio alla costruzione della parte di villaggio in cui abitiamo.

Un pranzo multietnico, preparato da operatori parrocchiali e dalle mamme della Casa famiglia con couscous zichiný, dolci arabi e pachistani assieme all’ottimo men¨ della cucina italiana, consumato in serenitÓ tutti insieme Ŕ stato segno profetico e costitutivo di un futuro ormai presente.

Un coro multietnico di bambini ”Se…sta Voce” veramente “in gamba” ha contribuito allo scopo della giornata, presentando canzoni che hanno richiamato i valori della condivisione, dell’accoglienza e della solidarietÓ.
Tra le canzoni la pi¨ significativa Ŕ stata: ”Er trenino della Casilina”
Soddisfatti il parroco padre Mario e padre Claudio per l’andamento dei vari lavori e soprattutto per la presenza massiccia degli ospiti della Casa Famiglia Lodovico Pavoni.

Dopo il pranzo sono stati organizzati giochi popolari dal gruppo scout e un momento particolare di balli e canti italiani, arabi e sudamericani coinvolgendo i presenti in un’atmosfera di dialogo e di reciproca simpatia.

Pane e cioccolato con una mano con altra un palloncino con la scritta “festa dei Popoli” hanno concluso la giornata.

(Clicca sull'immagine per ingrandiral)